Progetti




News


  • Orizzonti Solidali 2015/2016

    L'associazione GustaMente Puglia risulta tra i vincitori del bando "Orizzonti Solidali 2015/2016" finanziato da Fondazione Megamark, con il progetto denomi...

L’Associazione sviluppa le sue iniziative nelle seguenti direzioni:

  • Proporre esempi di positiva integrazione tra attività umane e natura, al fine di promuovere l’educazione allo sviluppo sostenibile com’elemento strategico per la promozione di un comportamento critico e propositivo dei cittadini verso il proprio contesto ambientale
  • Favorire la comprensione degli ambienti naturali ed antropici locali, lo sviluppo di valori che favoriscano l’adozione di comportamenti compatibili con la salvaguardia ed il recupero dell’ambiente;
  • Promuovere un modello di interpretazione dell’ambiente di tipo socio-eco-sistemico che consenta di sottolineare le interazioni e i rapporti che rendono interdipendenti gli ambienti naturali, antropizzati e sociali;
  • Promuovere una “nuova cultura tecnologica” per lo sviluppo di azioni appropriate dal punto di vista sociale, ambientale, politico, economico ed antropologico; una tecnologia che consenta un migliore sviluppo agro-ambientale e renda più agevole il lavoro delle persone svantaggiate;
  • Educare al risparmio di materie prime e dei prodotti di consumo, introducendo il concetto di equilibrio e biodegradabilità;
  • Favorire, intendendola come massima espressione, una qualità del cibo rispettosa di tre elementi imprescindibili: bontà organolettica, sostenibilità ecologica dei processi produttivi, distributivi e di consumo, rispetto della giustizia sociale e della dignità di tutte le persone coinvolte nella filiera alimentare;
  • Promuovere e sostiene azioni di rete, puntando sulla interazione tra soggetti pubblici e privati, al fine di favorire sinergie e sviluppare azioni positive in funzione di nuove politiche finalizzate alla riscoperta dei sistemi rurali ed allo sviluppo sostenibile del territorio;
  • Favorire l’inserimento di classi deboli e di persone svantaggiate del mondo agricolo all’interno di processi imprenditoriali finalizzati alla promozione ed allo sviluppo di politiche sostenibili;
  • Creare nuova imprenditorialità e nuova occupazione all’interno di territori marginali o/e economicamente svantaggiati, promuovendo i valori della sostenibilità della qualità della Vita con nuovi sistemi gestionali.